Children's Online Privacy Protection (3)Le cose sono cambiate da quando molti di noi erano bambini o da quando Internet ha cominciato a muovere i primi passi. Questa è una nuova era e Internet si è sviluppato enormemente diventando parte integrante della nostra vita. Pensare di proibire Internet non è una strada più percorribile. Devi però fare qualcosa per proteggere i tuoi bambini online.

Internet nasconde molti pericoli e, oltre a proteggere i bambini da Internet, dovresti avvisarli e spiegargli i pericoli. E i pericoli là fuori sono innumerevoli, da annunci pubblicitari falsi ai virus fino ai pericolosissimi predatori online.

Leggi Per La Tutela Della Privacy Dei Bambini

Nel tentativo di rendere la rete sicura per i bambini, nel 1998 il Governo Americano ha istituito una legge federale denominata Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA). Lo scopo è quello di tutelare la sicurezza dei bambini durante l’accesso a Internet. Uno dei suoi punti cardine riguarda il bloccare l’accesso a determinati siti per i bambini al di sotto dei 13 anni.

Tuttavia, gli effetti di questa legislazione sono stati piuttosto deludenti attirando anche pesanti critiche. I bambini, infatti, imparano piuttosto velocemente che non accederanno al sito web se indicano la loro età reale quando viene chiesta. In breve tempo i bambini hanno capito che è sufficiente mentire in merito alla propria età per evitare il blocco.

È evidente che impedire ai bambini l’accesso a siti web con contenuti non appropriati non è una cosa semplice. La legge federale americana non è riuscita a garantire una protezione adeguata per i bambini su Internet.

Children's Online Privacy Protection (7)

Un altro tentativo è stato fatto dal Regno Unito e dal loro UKCCIS che ha avuto qualche risultato in più nel proteggere i bambini sulla rete. Tuttavia, nel 2013, nel tentativo di filtrare siti che non sono appropriati per i bambini hanno bandito anche il sito LGBT, che, secondo il parere di alcuni, svolgeva una funzione educativa in merito agli orientamenti sessuali. Quindi, ancora una volta, queste leggi hanno dimostrato i loro limiti o non hanno incontrato il favore di tutti gli utenti.

La realtà è che non puoi dipendere dal governo e dallo stesso Internet per impedire ai tuoi ragazzi di accedere a materiali inappropriati. Proteggere i bambini su Internet non può essere lasciato al caso e deve essere una tua responsabilità.

È La Protezione Dei Bambini Su Internet Un Vero Problema?

I rischi su Internet per i bambini sono reali e meritano la tua attenzione.

Devi vedere le cose dal punto di vista del tuo bambino. Per te può essere facile sapere che non devi fare clic su quell’annuncio pubblicitario oppure aprire un link sospetto. Il tuo bambino, però, non ha la tua esperienza.

Quello che hanno è l’accesso a Internet e a tutti i suoi contenuti. Secondo la Library of Congress, oltre il 43% dei ragazzi del Regno Unito hanno profili sui social network, tra cui Facebook. C’è un filtro che vieta l’accesso a chi è sotto i 13 anni, ma come già menzionato è sufficiente mentire sull’età per evitare questo blocco.

Negli Stati Uniti, tre bambini su quattro possiedono uno smartphone, il che significa accesso illimitato a Internet in qualsiasi momento.

Questi dati non si discostano molto da quello che succede anche in Italia.

Per un bambino, la possibilità di accedere a Internet è divertente e esaltante. Per te può diventare un incubo.

Soprattutto perché i bambini non pensano alla sicurezza o alla privacy. Per loro è difficile capire i pericoli del rivelare dati sensibili come il loro vero indirizzo o numero di telefono. Non è colpa loro. Gli viene offerta l’opzione di farlo, ma non ne comprendono il pericolo.

Prova solo a pensare a quante informazioni richiedono i profili dei social media. Cercano di avere più informazioni possibili su di te in modo da inviarti annunci pubblicitari specifici. Tuttavia, quelle stesse informazioni sono miniere d’oro per i predatori online e un grande pericolo per i tuoi figli.

E poi ci sono le truffe. Attacchi di phishing che sono in grado di ingannare anche gli adulti con anni di esperienza nell’evitare le minacce in linea. Questi tipi di attacchi possono portare facilmente a furti di identità, e i bambini hanno 50 volte più probabilità di vedere i loro dati sensibili utilizzati da qualcun altro.

I furti di identità possono potrarsi per anni senza essere notati dall’utente fino al giorno che il bambino e i genitori scoprono di essere alle prese con problemi seri.

Che cosa puoi fare contro tutto questo? Ovviamnete non puoi eliminare i pericoli ma puoi fare molto per proteggere i tuoi figli. Parla di questi problemi con i tuoi figli sin da quando cominciano ad utilizzare Internet e continua a ripetergli cosa devono fare e cosa evitare.

Ecco alcuni suggerimenti.

Suggerimenti Per La Sicurezza Dei Bambini Su Internet

Aggiungi I Tuoi Figli Alla Tua Lista Di Contatti E Amici

No, non stiamo parlando di creare profili falsi o fare stalking al tuo bambino per proteggerlo. Piuttosto, aggiungili sui Social Network che utilizzi e crea un tuo profilo su quelli che tu ancora non utilizzi ma i tuoi figli si. Questo ti permete di seguire i tuoi figli pubblicamente ma da una distanza sicura. In questo modo, puoi tenere d’occhio ciò che fa il tuo bambino senza essere troppo restrittivo o invasivo.

È importante essere aperti a questo riguardo e non tradire la loro fiducia cercando di spiarli in segreto. Invece, parla apertamente con loro della privacy e della sicurezza online. Non imporgli regole che non riescono a capire, ma fa in modo che siano i tuoi figli a creare le loro regole personali per proteggersi online.
Seguire i tuoi figli on-line avrà anche un impatto su ciò che pubblicano e su come agiscono online. Avrai anche l’opportunità di conoscere meglio i tuoi figli.

Soprattutto c’è molto di loro che probabilmente non sai, come le loro preferenze e simili. Di solito è difficile fare domande a questo riguardo senza farli sentire sotto indagine.

È vero che se i ragazzi stanno chattando con qualcuno non puoi vedere quello che viene detto. Se però hai fatto tutto il possibile per spiegare ai tuoi figli come stanno le cose e quali sono i comportamenti da evitare, ti sarà più facile fidarti di loro e lasciare che abbiano i loro piccoli segreti.

Non Accedere Automaticamente Ai Siti Web Sospetti

Sondaggi e quiz online possono essere interessanti sia per adulti che per bambini. Tuttavia, mentre tu o i tuoi figli vi divertite a riempire il questionario per scoprire ‘quale personaggio del Trono di Spade sei?’, il sito sta raccogliendo i tuoi dati.

Stai attento a questi giochi apparentemente innocui e soprattutto proteggi i tuoi bambini da roba simile. Lo scopo di questi giochi o quiz, ancora una volta, è quello di ottenere informazioni su di te. La maggior parte di questi siti non fanno altro che investigare fra i dati di chi partecipa.

Ecco perché devi spiegare ai tuoi figli di non accedere mai a questo tipo di siti attraverso Facebook o altri Social Media. Questo anche se non hanno molte informazioni personali visibili pubblicamente sui social network.

Aiutali A Modificare Le Impostazioni Della Privacy

Le applicazioni e i profili social possono essere personalizzati a tuo piacimento. Cambiare le impostazioni non è difficile e dovresti perciò imparare come fare e spiegarlo anche ai tuoi figli.

Children's Online Privacy Protection (1)

Parla con loro e spiega quali sono le problematiche. Disattiva tutto quello che si puo e rimuovi le informazioni private non necessarie. Solitamente questo non avrà quasi nessun impatto sull’app e quindi ai tuoi bambini non importerà se modifichi queste impostazioni. Ricorda che la chiave di tutto è l’informazione.

I tuoi figli devono sapere cosa stai facendo e per quale motivo. Non pensare che capiranno da soli perché lo stai facendo. Potrebbero pensare che lo stai facendo per capriccio o per limitare la loro libertà. Aiutali quindi a capirne le ragioni e ad adattarsi questi cambiamenti.

Ora ti daremo alcune indicazioni su come cambiare le impostazioni per i Social Media più famosi. Per altri siti le procedure sono solitamente molto simili. In alternativa puoi facilmente trovare su Google tutte le istruzioni che ti occorrono.

E ricorda che proteggere il tuo bambino online significa proteggere anche te stesso.

Modificare Le Impostazioni Sul Dispositivo

Comincia cambiando le impostazioni sul dispositivo che tuo figlio solitamente usa. La prima cosa che dovresti fare è disattivare il servizio di localizzazione. Questo potrebbe incidere sul funzionamento di alcune applicazioni, ma le ragioni per disattivarlo comunque sono ovvie. Di certo non vuoi che un malintenzionato sappia dove è il tuo bambino in ogni momento.

 

Android location service off

Inoltre, c’è il problema della geo-localizzazione. Anche questo mostra il luogo in cui i tuoi figli si trovano. Avvisali in merito e spiegagli che se vogliono taggare un posto in cui sono stati, è sempre meglio farlo dopo che sono andati via. Non sottovalutare quello che i predatori online possono fare con questo tipo di informazioni. È molto meglio essere al sicuro che piangere in seguito.

Se tuo figlio possiede una delle versioni più recenti di smartphone, puoi anche decidere le applicazioni che non possono accedere alla localizzazione. Trovare come cambiare queste impostazioni non è difficile e non avrai problemi a farlo.

Inoltre, in questi giorni, ogni telefono dispone di una telecamera anteriore. E ogni hacker lo sa. È noto che sia gli hacker che organi di controllo governativi tentano di accedere alle telecamere dei dispositivi e scattare foto. Si tratta di una violazione della privacy, ma è possibile proteggersi facilmente applicando qualche cosa sull’obiettivo.

Front Camera
Cover front and back camera not taking pictures by itself

Ora, a tuo figlio questa opzione potrebbe non piacere molto. Dopo tutto, viviamo nell’era dei selfie dove la telecamera deve sempre essere pronta. Tuttavia, dopo un’attenta spiegazione, dovresti essere in grado di convincere i tuoi figli a mantenere l’obiettivo coperto e aprirlo solo quando devono fotografare.

Per garantire la sicurezza del dispositivo stesso, sia te che i tuoi bambini dovreste sempre avere una sorta di password. Può essere un numero PIN o una sequenza di scorrimento. L’ultima è probabilmente la più interessante per il bambino, ma il punto è che occorre impedire agli estranei di accedere ai tuoi dati.

Impostazioni Sulla Privacy Di Facebook

Proteggere i bambini da internet è diventato molto più difficile dopo la comparsa di Facebook. Nessuna altra azienda ci conosce tanto quanto Facebook, ed è veramente la più grande rete sociale del mondo.

Le sue impostazioni di privacy possono essere un po ‘complicate, o forse anche difficili da navigare e capire. Fortunatamente, però, è possibile modificarle e molto è spiegato nelle opzioni di privacy stesse.

    • È possibile accedervi cliccando sulla freccia nell’angolo in alto a destra e selezionando il menu “Impostazioni”
      Facebook Settings menu
    • Fai clic sul menu sinistro “Privacy”
      Facebook Privacy menu
    • Clicca su “Chi può vedere le mie cose” e poi “Modifica”
      Facebook who can see my stuff menu
    • Verrà visualizzata una finestra in cui è possibile scegliere diverse opzioni. Puoi scegliere che l’account sia visibile solo a tutti i tuoi amici oppure puoi anche scegliere quali amici possono vedere il tuo account. Per migliorare la sicurezza dei tuoi figli, questa opzione non deve mai essere impostata su “Tutti”
      Facebook Friends settings
    • Poi, c’è il menù “Chi può contattarmi?” E “Chi mi può cercarmi?”. Inizialmente, c’era la possibilità di rendere il profilo privato, impedendo che qualcuno potesse trovarlo semplicemente digitando il tuo nome nella barra della ricerca. Questo non può essere fatto più, ma con queste nuove opzioni puoi comunque proteggere i tuoi figli online filtrando le richieste di amicizia.
      Facebook Privacy option to protect children

C’è anche un’opzione per bloccare altri utenti, e questo è molto utile per fermare i bulli e altri che potrebbero avere un impatto negativo sui tuoi figli. È molto facile farlo, basta cliccare sul menu “Blocco” nella barra laterale sinistra. Verrà visualizzata una finestra in cui avrai più opzioni per bloccare utenti specifici.

How to block users on Facebook

Se non fanno parte della tua lista di amici, vai sul loro profilo e, una volta arrivati, nell’angolo inferiore destro della loro copertina troverete tre punti. Fai clic su di essi e clicca sull’opzioneo Blocco. Il blocco è uno strumento che i tuoi figli devono usare ogni volta che si crea la necessità. Una volta impostato il blocco, non sarai più in grado di trovare il profilo di quella persona. Lo stesso vale per loro, e tu o i tuoi figli sarete completamente nascosti da loro.

Facebook Privacy 3

Ci sono molte altre opzioni, come ad esempio impedire agli sconosciuti di trovare tuo figlio digitando il loro numero di posta elettronica o telefono. Inoltre, c’è un intero set di opzioni relative al tagging o alla pubblicazione dei post, così come quello che il tuo bambino può vedere.

Parla con i tuoi figli in merito all’opzione di avere solo persone specifiche che possono vedere i loro post. Assicurati che non blocchino anche te, perché altrimenti non li puoi aiutare. Inoltre, se non si sentono a loro agio con la condivisione con il genitore, probabilmente si tratta di cose che non dovrebbero essere condivise affatto.

Tuttavia, cerca di essere comprensivo quando spieghi come stanno le cose e le ragioni per gestire la privacy in un certo modo. Proteggere i bambini da Internet è impossibile se non capiscono le ragioni dietro le regole.

Ci sono poi tantissime applicazioni che possono essere connesse attraverso Facebook di cui poi ti dimentichi.

Tuttavia, loro non si dimenticheranno di te e molte delle tue azioni sono registrate qui. Possono anche postare sul tuo diario perché gli hai dato il permesso inavvertitamente o senza pensarci. Molti sottovalutano i pericoli di lasciare queste opzioni senza controllo, ma se vuoi veramente proteggere i tuoi minori su Internet, non essere uno di loro.

Facebook Privacy 4

Rimuovi tutte le autorizzazioni che non hanno ragione di esistere e lasciale al minimo. Se investighi più a fondo in merito a questo aspetto, vedrai che molte delle tue attività possono essere monitorate dalle applicazioni collegate al tuo account, a quello dei tuoi figli o dei vostri amici.

Ci sono quattro punti molto importanti per la sicurezza su Facebook, e questi sono:

  1. Dove si è registrati – è molto importante perché mostra i dispositivi con cui sei attualmente connesso. Rimuovi immediatamente qualsiasi dispositivo che non è sicuro o non riconosciuto.
    Where You’re Logged InFacebook Privacy 5
  2. Opzioni di accesso – qui è possibile modificare la password o attivare l’opzione di accesso utilizzando l’immagine del tuo profilo.
    Facebook Privacy 6
  3. Impostazione extra di protezione – qui puoi attivare gli avvisi relativi a un accesso non riconosciuto e sospetto. È inoltre possibile impostare un’autenticazione in due passaggi, che funziona inviando un codice al tuo numero di telefono richiesto durante ogni accesso da un dispositivo sconosciuto. Inoltre, puoi scegliere tre o cinque amici che puoi contattare se non riesci più ad accedere al tuo account. È possibile avviare il processo che ti permetterà di accedere nuovamenter al tuo account.
    Facebook Privacy 7
  4. Opzioni avanzate – queste includono la possibilità di crittografare tutte le email di Facebook in modo che le notifiche non possono essere spiate da estranei.
    Facebook Privacy 8

Impostazioni Privacy Per Snapchat

Non puoi proteggere il tuo bambino online solo gestendo le impostazioni su Facebook. I tuoi figli probabilmente hanno tonnellate di applicazioni diverse, e alcune di esse sono relativamente recenti.

Ecco perché ora considereremo ora come gestire i network con la più alta probabilità di essere il terreno di caccia per i predatori online.

Quindi, dopo Facebook, veniamo a Snapchat. Questo è molto più facile da impostare.

  • Puoi iniziare accedendo all’account e facendo clic sull’icona col fantasma.
  • A destra, troverai la solita icona delle Impostazioni e, dopo aver cliccato su di essa, trovi un’opzione “Chi può …”.
    SnapChat Settings
  • Vai su “Chi può visualizzare la mia storia” e imposta “Amici”.
    Snapchat Permissions
  • Dopo di che, torna alla pagina delle impostazioni e trova Verifica Login.
    Snapchat Login Verification
  • Proprio come su Facebook, Snapchat ha anche un’autenticazione in due passaggi e puoi impostarla qui.
    Snapchat-Two-factor-authentication

Questo è tutto quello che c’è da fare su Snapchat e, come puoi vedere, offre molte meno impostazioni di Facebook. È più facile gestire le impostazioni ma offrono anche meno sicurezza. D’altra parte, Snapchat non è così invasivo come Facebook quando si tratta di chiedere informazioni personali.

Impostazioni Privacy Per Instagram

Instagram è un’altra delle applicazioni più utilizzate e le impostazioni per la privacy possono essere trovate facilmente. Basta toccare la persona nella parte in basso a destra dello schermo e poi sui tre punti nella parte superiore destra.

Instagram inoltre non consente molti cambiamenti e non c’è molto da fare. È possibile nascondere il contenuto rendendolo un account privato, ma l’obiezione comune è che a questo punto non c’e più motivo di utilizzare Instagram.

Instagram Privacy

Instagram stesso non richiede molte informazioni che possono essere usate per compromettere la tua privacy o quella del tuo bambino. È più importante concentrarsi sul modo in cui lo si utilizza e sulla pubblicazione di foto o video sensibili perchè sono questi che possono diventare un pericolo.

Spiega ai tuoi figli come prestare attenzione a non taggare i posti visitati o a selezionare le foto e i video postati perchè questi potrebbero rivelare ai male intenzionati la loro routine. Oltre a questo, come già spiegato, puoi seguire i tuoi figli su Instagram.

Impostazioni Privacy Per Twitter

Proprio come nel caso di Instagram, Twitter non richiede molte informazioni. Ancora una volta è il suo utilizzo che è imporante, quello che scrivi e quello che scegli di condividere. Il buon giudizio dei tuoi bambini è la migliore protezione qui, quindi assicuratevi di aiutarli sotto questo aspetto.
Twitter Privacy

Impostazioni Privacy Per Tumblr

Questa applicazione è meno popolare rispetto a quelle precedenti che abbiamo già citato. Tuttavia, i ragazzi la usano e quindi vale la pena menzionarla. Il pericolo reale qui è l’impatto sui vostri figli, soprattutto se sono interessati alla poesia e all’arte.

Tumblr può facilmente contenere volgarità e contenuti porno. Le impostazioni possono essere gestite senza difficoltà nell’applicazione stessa e se tuo figlio insiste nell’utilizzo di questa applicazione, ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarlo.

Tumblr Privacy

Per esempio, la messaggistica può essere disattivata, in modo che il bambino non venga disturbato da sconosciuti. Disattivare i commenti e le risposte è anche una buona idea se tuo figlio ha un blog. È anche possibile proteggere i propri blog creando una password se il tuo bambino è d’accordo. Oltre a questo, postare con coscienza è la migliore protezione che puoi dare al tuo bambino.

Parental Control

Questo è un altro metodo di protezione che è possibile abilitare in alcuni dispositivi. Su altri, è possibile utilizzare applicazioni di terze parti fra cui alcuni dei browser più moderni e gli smartphone.

Children's Online Privacy Protection (6)

È bene usarlo se si hanno figli piccoli. Con il parental control è possibile evitare che i bambini divulghino dati sensibili senza rendersene conto. E puoi anche filtrare i contenuti a cui il tuo bambino ha accesso, che è una parte importante della protezione online per i bambini.

Preparatevi, però, perchè quando i bambini si avvicinano all’adolescenza solitamente non apprezzano questi metodi di controllo.

Vediamo quindi come è possibile garantire che i tuoi bambini siano al sicuro quando utilizzano i loro dispositivi.

Android

Non offre molto in termini di parental control. Tuttavia, alcuni di essi consentono la creazione di più account utente, in cui il secondo può includere alcune restrizioni. Questo tipo di profilo consente anche di verificare quali applicazioni possono essere utilizzate. È perfetto per i bambini piccoli che non dispongono dei propri telefoni.

Quando si accede alla schermata di blocco e quindi si tenta di utilizzare nuovamente un telefono, viene visualizzata una richiesta di PIN o di una password. Se si inserisce un codice, esso conduce al profilo normale. Se si utilizza un codice differente, invece, si accede a quello con restrizioni. Quindi fondamentalmente, basta dare al vostro bambino il secondo codice e potrai lasciarli usare il tuo telefono senza preoccuparti di ciò che potrebbe accadere.

Parental Control

Puoi anche impedirgli di scaricare giochi e applicazioni che non conosci impostando l’opzione che richiede una password prima di scaricare. C’è anche la possibilità di filtrare le applicazioni su tre livelli.

Oltre a ciò, abbiamo parlato di applicazioni di terze parti. Puoi utilizzarle per determinare che cosa il tuo bambino può fare con un telefono. Un esempio di tali applicazioni è il Norton Family Premier. Costo di circa $ 50, ma vale la pena pagare questi soldi quando si tratta di proteggere i bambini su Internet.

Altre opzioni a pagamento includono:

Ci sono però anche opzioni gratuite come:

iOS

Per quanto riguarda iPads e iPhones, la situazione qui è migliore e il parental control è disponibile sui dispositivi stessi. Ciò significa meno lavoro per te.

  • Basta abilitare le Restrizioni nelle impostazioni generali e inserire un codice di accesso.how-to-prevent-unauthorised-spending-on-in-app-purchases-on-your-iphone
  • Puoi anche scegliere cosa abilitare o disattivare quando si tratta delle funzioni del telefono.
    download

Esistono anche applicazioni per il monitoraggio e la gestione di iPhones e comprendono:

Internet Browsers

È possibile modificare il funzionamento di alcuni browser in modo che proteggano il tuo bambino online. Chrome e Firefox sono buoni esempi di questo.

  • Puoi accedere alle impostazioni di Chrome e scorrere fino a trovare la sezione chiamata Persone.
  • Una volta arrivati, deseleziona l’opzione chiamata “Lasciate che qualcuno aggiunga una persona” e fai clic su “Aggiungi persona”.

Ora puoi creare una scorciatoia speciale sul tuo desktop e insegnare al tuo ragazzo ad utilizzare solo questa.

Puoi controllare ciò che i tuoi figli vedono su Internet con la funzione “Controlla e visualizza i siti web”. Imposta la ricerca sicura per loro, includi le tue autorizzazioni e blocca siti web specifici.

È possibile creare un browser personalizzato per l’uso dei tuoi figli. Non andare agli estremi, altrimenti il controllo del tuo bambino potrebbe diventare una censura totale. Tuttavia, la sicurezza online di tuo figlio non dovrebbe essere trascurata.

Firefox, d’altra parte, è un esempio di un browser che non dispone delle misure di parental control. Se vuoi continuare a utilizzarlo, dovrai trovare plug-in e app specifici. Uno dei più utilizzati è quello chiamato FoxFilter. Puoi scegliere le parole chiave da bloccare e anche quali siti web devono essere autorizzati o bloccati.

Account Windows Per Bambini

Con Windows 8, Microsoft ha iniziato ad introdurre account speciali per i bambini. Poiché Windows 10 è il sistema che la maggior parte delle persone utilizza ora, spiegheremo il processo di creazione dell’account per i bambini.

  • Inizia accedendo a Impostazioni nel menu Start.
  • Entra nelle impostazioni Account e quindi vai a Famiglia e ad altri utenti.
  • Qui vedrai un pulsante “Aggiungi di un membro della famiglia”.
  • Fai clic su questo e poi su ‘Aggiungi un figlio’.

Potrebbe essere necessario un account di posta elettronica e utilizzare un numero di telefono per reimpostare la password. Disattiva l’offerta di Windows per inviare ai tuoi bambini annunci pubblicitari e il più è fatto.

Riceverai rapporti settimanali su ciò che tuo figlio fa nell’account e sarai in grado di gestire le impostazioni. I siti web possono essere bloccati se li ritenete inappropriati e puoi anche limitare i giochi e le applicazioni.

Se non ti piace questo processo, ci sono anche alcune applicazioni che puoi utilizzare per garantire la sicurezza del tuo bambino. Molte di queste sono le stesse che ti abbiamo consigliamo per i sistemi iOS e Android.

Parenting Controls Su Mac OSX

Mac OSX dispone di un parental control incorporato e lo si può trovare nelle Preferenze di Sistema dopo essere entrati nel menu Apple. Basta aggiungere un nuovo utente e attivare il parental control sull’account amministratore che utilizzerai.

Puoi utilizzarlo per impostare restrizioni, consentire o bloccare applicazioni o siti web. È inoltre possibile:

  • Aggiungi limiti di tempo
  • Applicare censure sul linguaggio
  • Evitare le modifiche delle password
  • Bloccare la fotocamera
  • Limitare l’interazione del tuo bambino con iMessage, Applicazioni,Game Center o addirittura Mail

Se lo desideri, puoi anche aggiungere applicazioni di terze parti per il parental control. Raccomandiamo Norton Family e Qustodio.

Proteggere I Bambini Da Internet Tramite VPN

L’utilizzo di una VPN è un altro modo molto efficace per proteggere il tuo bambino online. Queste sono reti private che nascondono i tuoi dati da occhi indiscreti attraverso sistemi di criptaggio e nascondono il tuo indirizzo IP.

 

 

Children's Online Privacy Protection (4)

Se utilizzi una VPN, le attività online dei tuoi bambini non verranno visualizzate da nessuno, inclusi gli ISP (Fornitore Servizi Internet). Sono utili anche per il fatto che proteggono il tuo dispositivo da malware, pubblicità indesiderate e hacker. È importante proteggere al massimo i tuoi dati personali per evitare furti di identità, rapine e simili.

L’abbonamento a una VPN non è troppo costoso e il prezzo varia a seconda di quale servizio scegli di utilizzare. Molte delle migliori VPN hanno un prezzo che va dai $ 5 e $ 10 al mese. Non è una spesa inutile ed è uno dei modi migliori per proteggere tutta la tua famiglia online.

Le VPN sono il modo più semplice per garantire la protezione online di tuo figlio. Molte connessioni VPN consentono più connessioni simultanee. In questo caso, tutta la tua famiglia può usarla per navigare in Internet in modo sicuro e anonimo. Le VPN più raccomandate sono:

LISTA COMPLETA VPN PER PROTEGGERE I BAMBINI ONLINE

RankVPN NameRatingMonthly PriceWebsite
1.5/5 Read review$8.32Website
2.4.9/5 Read review$6.49Website
3.4.8/5 Read review$6.55Website
4.4.7/5 Read review$2.90Website
5.4.7/5 Read review$3.29Website
6.4.7/5 Read review$4.95Website
7.4.7/5 Read review$3.33Website
8.4.7/5 Read review$3.33Website
9.4.6/5 Read review$8.25Website
10.4.5/5 Read review$6.67Website

Rendi Il Tuo Bambino Anonimo Online

Oltre a utilizzare una VPN, dovresti insegnare al tuo bambino alcuni passi fondamentali per rimanere anonimo online.

Children's Online Privacy Protection (2)

Informazioni personali false – la disonestà non è consigliabile in nessuna forma, ma è sempre meglio delle conseguenze che rivelare i propri dati può avere. Il bambino non dovrebbe mai indicare il suo indirizzo reale, il numero di telefono, la data di compleanno e anche il proprio nome.

Utilizzare il blocco degli annunci pubblicitari – gli annunci online non sono solo annunci, ma anche ricercatori di dati. E ci sono anche annunci maligni, falsi e simili. Bloccateli tutti, in modo che i tuoi figli possano navigare in modo sicuro

Ricerca anonima – proprio come te, i tuoi figli faranno ricerche su Internet. Se utilizzano Google, la maggior parte delle loro informazioni verranno registrate e aggiunte al loro account. Google fà questo per migliorare il targeting degli annunci e non permetterà l’anonimato dei tuoi figli. Invece, si dovrebbero utilizzare i motori di ricerca anonimi come:

Questi non registrano il tuo IP, non utilizzano i cookie per il monitoraggio e non registrano le tue ricerche.

Non offrono la stessa protezione che hai utilizzando una connessione VPN ma sono di certo meglio dei motori di ricerca più popolari.

– Controllare le foto – questo metodo non è subito semplice. Eliminare i tag dei propri figli dalle foto è una buona idea, ma non è sempre facile. È possibile su Facebook, ma non su tutti i Social Networks. Inoltre, è più difficile quando tuo figlio è in una foto di gruppo, ad esempio con le loro squadre sportive. Dovete parlare con coloro che sono in contatto con i tuoi figli e fissare alcune regole quando si tratta di cose come queste.

Conclusione

Mantenere i vostri bambini sicuri non include solo la loro sicurezza fisica. Devi fare attenzione a ciò che vedono sulla rete, a quello che sentono e a quali influenze si stanno esponendo.

I bambini sono come spugne e assorbono tutto quello con cui entrano in contatto. Tale ricettività può essere pericolosa, e devi prestare attenzione a come le loro menti vengono trasformate.

Internet è un problema importante perché offre una finestra sul mondo di facile accesso ed è abbastanza difficile da controllare. Tuttavia, con un pò di impegno puoi riuscire a proteggere i figli dai pericoli di Internet.

Molto dipende da come Internet viene utilizzato e da come insegni al tuo bambino ad usarlo. Internet ha il potenziale per essere un ottimo strumento. I tuoi figli possono usarlo per imparare, intrattenersi, mantenere i contatti con amici e parenti lontani e molto di più.

Quindi usa i nostri suggerimenti sulla sicurezza per i bambinisu Internet per rendere la loro esperienza online più sicura e concederti qualche sonno più tranquillo.

VPN PER PROTEGGERE I BAMBINI SU INTERNET

RankVPN NameRatingMonthly PriceWebsite
1.5/5 Read review$8.32Website
2.4.9/5 Read review$6.49Website
3.4.8/5 Read review$6.55Website
4.4.7/5 Read review$2.90Website
5.4.7/5 Read review$3.29Website
6.4.7/5 Read review$4.95Website
7.4.7/5 Read review$3.33Website
8.4.7/5 Read review$3.33Website
9.4.6/5 Read review$8.25Website
10.4.5/5 Read review$6.67Website

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here