A nessuno piacciono le restrizioni. Nel mondo attuale dove siamo continuamente connessi ai social networks, soprattutto a Facebook, non potervi accedere risulta estremamente fastidioso. Se i tuoi social network sono bloccati, il motivo è sempre la geo-posizione. E i responsabili possono essere il tuo governo, la tua scuola o università.

Alcuni governi, come in Cina, o negli Emirati Arabi Uniti certi contenuti online non vengono tollerati e questo li spinge a bloccare i siti. D’altra parte, la tua scuola di solito blocca i social networks e i siti di video per incrementare l’attenzione.

In ciascuno dei casi, i social sono bloccati, e questo è un problema. Abbiamo scritto questa guida per aiutarti a scegliere il modo migliore per sbloccarli, attraverso un’attenta analisi dei provider VPN e della migliore VPN per Facebook.

Censura Facebook
Censura Facebook nel Mondo – Dove è Bloccato Facebook?

Perché Facebook Viene Bloccato Sempre Di Più?

Molto spesso, come detto in precedenza, Facebook e siti simili vengono bloccati dal governo o dal proprietario della connessione web.

Restrizioni Governative

La motivazione che spinge il governo a bloccare questi contenuti è perlopiù la paura.

Credono che consentendo alle informazioni di diffondersi e creando propaganda verrebbe distrutto il loro sistema societario, comportando la caduta del governo stesso. In pratica, i governi sono preoccupati che favoreggiando il flusso di informazioni si ottenga come risultato una sorta di ribellione contro il governo stesso.

Numerosi paesi hanno delle restrizioni internet, tra cui:

Nord Corea

Uno dei paesi con più censura nel mondo, che fornisce a malapena accesso a internet.

Il web viene utilizzato perlopiù per inviare messaggi di buon compleanno. I professori e alcuni studenti della Università di Scienze e Tecnologia di Pyongyang hanno accesso libero ad internet, ma hanno deciso di non usarlo.

Iran

È davvero complicato accedere ai social network in Iran, e Facebook è stato censurato completamente nel 2009.

Per quanto riguarda Twitter, la situazione è un pochino migliore, tanto che anche il presidente Hassan Rouhani lo ha. A parte questo, pare che non sia lui a scrivere i tweet. Comunque sia, si può accedere agli account soltanto attraverso server proxy, che è una sorta di censura per tutti coloro che non sono abbastanza bravi con il web.

Cina

Probabilmente hai già sentito parlare della Grande Muraglia Cinese. Beh, anche se ha un grande valore storico ed è una delle attrazioni turistiche maggiormente visitate, è niente a confronto del Grande Firewall Cinese.

Questo è il nome del progetto di censura attuto dal governo cinese, ed è abbastanza severo. Facebook è il suo più grande nemico, infatti è stato censurato dal 2009, credendo che venisse usato da alcuni attivisti per comunicare e organizzare delle azioni contro il governo.

La censura è stata ridotta, ma soltanto all’interno delle 17 miglia quadrate della zona d’affari di Shangai, per favorire gli investitori stranieri. Il resto della Cina non vi ha accesso.

Cuba

Quando si parla di Cuba, Facebook non è ufficialmente censurato, ma è comunque complicato accedervi.

Studenti di medicina, politici e diversi giornalisti sono coloro che hanno un accesso legale dalla propria casa, mentre il resto delle persone deve recarsi in degli internet point. Anche se questo può sembrare un buon compromesso, è importante sottolineare che internet costa circa $6-$10 all’ora, e il salario medio è di $20.

In questo senso internet è disponibile, ma è eccessivamente caro. Inoltre, non ottieni neanche una buona velocità di connessione, infatti necessita di diversi minuti per caricare per intero una pagina.

Bangladesh

Il Bangladesh ha censurato Facebook nel 2010, dopo che alcune immagine satiriche sui governanti, e sul profeta islamico Muhammad, furono pubblicate sul social network.

Un uomo fu arrestato, e il governo lo accusò di aver insultato i capi di stato e di aver sparso informazioni malevoli. La censura è rimasta attiva per una settimana sino a quando le immagini sono state rimosse, e da allora, vi è una stretta sorveglianza.

Egitto

L’Egitto ha sperimentato una forte censura nel 2011, dopo che alcuni tentarono di spodestare il capo di stato. Molti sociali network e siti web furono censurati, tra cui Facebook, Twitter, Hotmail, Youtube e lo stesso Google.

Non era possible neppure accedere attraverso proxy, e il ban è rimasto in vigore per diversi giorni.

Siria

Facebook è stato bloccato in Siria nel 2007, con la paura che fosse usato da degli attivisti, ma il presidente lo ha consentito di nuovo nel 2011, sperando di prevenire l’agitazione pubblica. A prescindere dalla censura, è possibile accedervi con un proxy.

Mauritius

Facebook è stato censurato in tutto il paese nel 2007, dopo aver scoperto che alcune persone avevano creato della pagine fasulle dove si fingevano il Primo Ministro maritino, Navin Ramgoolam.

Fortunatamente, la censura è stata eliminata il giorno dopo e oggi sembra che il primo ministro abbia un suo account vero e proprio.

Pakistan

Una situazione simile a quella del Bangladesh, Facebook è stato censurato a causa della scoperta di alcune pagine in cui vi erano dei disegni satirici che ritraevano il profeta Maometto. Questo ha fatto scattare un bando immediato, che è stato mantenuto per due anni, ma alcune pagine ancora oggi sono bloccate, e lo rimarranno sino a quando non verrano rimossi i disegni satirici.

Vietnam

Tornando indietro a Novembre 2009, gli utenti Facebook del Vietnam riportarono impossibilità ad accedere al sito web. Il governo fu accusato di aver bloccato il sito, tuttavia, negò queste accuse. Ancora oggi è complicato accedere a Facebook, e per coloro che ci riescono, vi è una forte censura che blocca alcuni dei contenuti online. Un esempio è l’impossibilità di postare notizie di cronaca o link che rimandando a siti di notizie.

Restrizioni Scuole/Università

Avere i social media bloccati nei luoghi in cui vi sono servizi per l’istruzione sembra essere un controsenso, ma l’obiettivo di questi provvedimenti è quello di prevenire perdite di attenzione degli studenti dovute al continuo accesso a Facebook durante le classi.

Questi istituti cercano di creare le migliori condizioni lavorative e d’istruzione possibili, e uno degli aspetti di questa iniziativa è legata alla restrizione di contenuti.

Anche se è un provvedimento comprensibile nelle scuole per bambini, lo troviamo poco consono nelle scuole superiori, in cui vi sono sempre degli studenti, ma sono adulti agli occhi della legge.

Migliori VPN Per Facebook Funzionanti

Come abbiamo detto prima, una VPN è il modo per ottenere un accesso libero ai contenuti online come Facebook. Necessiti un provider che ti offra diversi protocolli, così come un prezzo mensile accettabile, per questo ne abbiamo scelto tre:

1. ExpressVPN

ExpressVPN test and review - Home page

ExpressVPN è una delle migliori che puoi trovare che ti consente di sbloccare Facebook. Non hai bisogno di preoccuparti di nulla di troppo complicato e non perderai tempo dato che ha un software estremamente intuitivo. L’installazione è veramente semplice, anche se sei un novizio nel mondo delle VPN.

Offre diverse caratteristiche, incluso uno dei migliori servizi di supporto clienti che puoi trovare, con un call center attivo 24 ore su 24 tramite chat e email. Se decidi di inviare una email, la risposta arriva entro 30 minuti o meno.

ExpressVPN ha inoltre una politica soddisfatto o rimborsato per 30 giorni. Questo significa che puoi usarla per un mese gratuitamente, e se non sei soddisfatto, puoi cancellare il tuo abbonamento senza nessun vincolo.

Il software è compatibile con tutti i sistemi operativi, inclusi Windows, Mac OS, Android, Apple Devices e Linux. La crittografia utilizzata è di alto livello e non è facile trovare una VPN che protegge i tuoi dati meglio di questa.

Visita ExpressVPN
Garanzia 30 giorni soddisfatto o rimborsato

2. IPVanish

Se per alcuni motivi non ti piace ExpressVPN, o non riesci ad accedervi, la tua seconda scelta dovrebbe essere IPVanish. Anche questa è disponibile per diversi dispositivi, ed è eccezionale se vuoi fornire una connessione privata per tutta la famiglia.

Il servizio clienti è formidabile, a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche se è leggermente più lento rispetto al precedente. Tuttavia, è compatibile con la maggior parte dei dispositivi in commercio proprio come ExpressVPN.

D’altra parte, IPVanish offre alcune delle connessioni più veloci sul mercato delle VPN. La loro politica soddisfatto e rimborsato, e la sicurezza è ugualmente sufficiente, anche se non dispone dello stesso numero di protocolli di crittografia, come puoi trovare su ExpressVPN.

Fortunatamente, la velocità delle connessioni è eccellente per lo streaming e i download.

Visita IPVanish

3. HideMyAss

HideMyAss best VPN connection

HideMyAss VPN ha un grande network e molti server, insieme ad alcuni altri vantaggi che puoi trovare su ExpressVPN. La velocità di connessione è buona e puoi avere larghezza di banda illimitata, utile soprattuto per lo streaming.

Il software è intuitivo e facile da usare, inoltre il servizio clienti è sempre disponibile, anche se molti hanno riportato che è lento, e alcuni hanno affermato con frustrazione che non è riuscito a risolvere i loro problemi. Personalmente troviamo il loro servizio ottimo e non abbiamo mai riscontrato nessuno di questi problemi.

La buona notizia è che è compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi. Il prezzo è accettabile dato che viene fornita insieme a applicazioni pratiche e guide di configurazione.

Visita HideMyAss

Conclusioni 

Siccome quasi tutti quelli che conosciamo sono su Facebook, e ci siamo già abituati ad usarlo come se fosse la nostra finestra sul mondo, Facebook è diventato un bisogno primario e questo è facilmente dimostrabile.

Fa parte di noi, e non è più un semplice social network, ma il posto in cui troviamo informazioni, ci mettiamo in contatto con i nostri amici e parenti, raccogliamo i nostri ricordi e esprimiamo noi stessi.

Questo è il motivo per cui hai bisogno di accedervi e per cui ti aiutiamo nel farlo.

Tuttavia, devi anche renderlo sicuro e proteggere la tua privacy e le tue informazioni online. Questo è possibile grazie ad una VPN. ExpressVPN è la migliore VPN per Facebook tra le tante ma anche le altre elencate sono di altissimo livello.

Qualunque tu scelga, troverai un servizio facile da usare, efficiente e riuscirai a entrare in Facebook dovunque ti trovi.

 

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here